Comune di Trebisacce - Provincia di Cosenza - Calabria

 Ti trovi in:  Menu

Stampa Stampa

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA (DM 55/2013)

- AVVISO PER I FORNITORI –

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione, ai sensi della Legge 244/2007, art. 1, commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all'allegato A "Formato della fattura elettronica" del citato DM n. 55/2013.

Inoltre, trascorsi mesi 3 dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.

Per le finalità di cui sopra, l'art. 3, comma 1, del citato DM n. 55/2013 prevede che l'Amministrazione individui i propri uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche, inserendoli nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA), che provvede a rilasciare per ognuno di essi un Codice Univoco secondo le modalità di cui all'allegato D "Codici Ufficio".

Il Codice Univoco Ufficio è un'informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l'identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall'Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all'ufficio destinatario. A completamento del quadro regolamentare, si segnala che l'allegato B "Regole tecniche" al citato DM n. 55/2013, contiene le modalità di emissione e trasmissione della fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione per mezzo dello SdI, mentre l'allegato C "Linee guida" del medesimo decreto, riguarda le operazioni per la gestione dell'intero processo di fatturazione.

DATI OBBLIGATORI PER LA FATTURAZIONE ELETTRONICA

>> DENOMINAZIONE ENTE: Comune di Trebisacce

>> CODICE UNIVOCO UFFICIO: UFW9P1

>> NOME DELL'UFFICIO: Uff_eFatturaPA

>> UFFICIO DI COMPETENZA (es. tecnico, ragioneria, manutenzione, ecc..)

Informazioni da riportare in fattura in quanto rilevanti ai fini fiscali (ex articoli 21 e 21-bis, D.P.R. 633 del 1972):

1)Dati relativi al Cedente/Prestatore;

2)Dati del Rappresentante Fiscale del Cedente/Prestatore;

3)Dati del Cessionario / Committente;

4)Soggetto Emittente;

5)Dati Generali;

6)Beni/Servizi oggetto della fattura.

Info per la trasmissione attraverso SdI (ai sensi dell’allegato A del D.M. del 3 aprile 2013, n. 55):

1)Dati aggiuntivi Trasmittente;

2)N. progressivo univoco del file trasmesso;

3)Formato strutturato in xml;

4)Codice univoco del destinatario IPA;

5)Firma elettronica.

Info per l’integrazione nel processo di ciclo passivo (ai sensi dell’allegato A del D.M. del 3 aprile 2013, n. 55):

1)Ordine Acquisto;

2)Contratto;

3)Ricezione;

4)Fatture Collegate;

5)Cassa Previdenziale (se presente).

Info. per garantire l'effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni (ai sensi dell’art. 25 del Decreto Legge n. 66/2014):

1) Il codice identificativo di gara (CIG),
tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;

2) Il codice unico di progetto (CUP),
in caso di fatture relative a opere pubbliche, interventi di manutenzione straordinaria, interventi finanziati da contributi comunitari.

3) Capitolo e Impegno Spesa;


COME TRASMETTERE LA FATTURA ELETTRONICA

Creare la fattura elettronica in formato xml secondo lo standard FatturaPA, firmare digitalmente la fattura (che attesta e certifica l'esatto momento di apposizione della firma) trasmettere la fattura tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo di posta certificata del SdI: sdi01@pec.fatturapa.it
il Sistema di Interscambio (SdI) riceve le fatture elettroniche sotto forma di file con tutte le caratteristiche richieste per la fattura PA, effettua i controlli automatici sui file ricevuti;
Inoltra - se il controllo è positivo - le fatture elettroniche alle PA destinatarie identificate attraverso il codice unico IPA, attraverso il canale prescelto dall’Amministrazione




Comune di Trebisacce, Piazza della Repubblica
87075 Trebisacce (CS) - Telefono: 0981 550211 Fax: 0981 58388
P.Iva: 00378820781
E-mail: protocollo@comune.trebisacce.cs.it   E-mail certificata: protocollo.comune.trebisacce@pcert.postecert.it