Comune di Trebisacce - Provincia di Cosenza - Calabria

 Ti trovi in:  DettaglioNews

Stampa Stampa

NEWS ED EVENTI

ORDINANZA N. 32 DEL 21/06/2017

Il SINDACO
PREMESSO:
1. Che la SORICAL con propria nota prot. N° 184 del 16/6/2017 ha comunicato che l’Acquedotto EIANO ha subito un calo di circa il 30% della disponibilità idrica.
2. Che durante il periodo estivo, con l’afflusso dei turisti, vi è un considerevole aumento della popolazione che dimora nel Comune di Trebisacce;
3. Che nel suddetto periodo si verifica una naturale diminuzione delle risorse idriche, tale da non poter soddisfare il fabbisogno dell’intera popolazione;

CONSIDERATO che è necessario razionalizzare l’utilizzo dell’acqua potabile, affinché sia fruibile per tale scopo da parte di tutti i cittadini;

RITENUTO di dover impedire che, per tutto il periodo estivo, l’acqua potabile venga utilizzata per usi irrigui, per il lavaggio in proprio di autoveicoli ed altri mezzi o per altri usi, comunque diversi da quelli potabili;
Visto:
- lo Statuto Comunale;
- il vigente Regolamento per la gestione del servizio idrico integrato;
- il D.Lgs 3.04.2006 n. 152 e successive modifiche ed integrazioni cui vengono date disposizioni volte a favorire la riduzione dei consumi e l’eliminazione degli sprechi;
- il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, l'art.50, comma 5 del D.Lgs. 267/2000 e s.m.i. ;

INVITA
La cittadinanza tutta a fare un uso corretto dell’acqua

O R D I N A

con DECORRENZA IMMEDIATA, che sia vietato, in tutto il territorio del Comune di Trebisacce, l’utilizzo, per uso diverso da quello domestico e igienico, dell’acqua potabile erogata

E’ fatto assoluto divieto di utilizzare l’acqua potabile per:

? IRRIGAZIONE DI ORTI, GIARDINI E PIANTE;
? LAVAGGIO DI AUTO ED ALTRI VEICOLI;
? OGNI ALTRO USO ESTRANEO ALLE NORME DEL CONTRATTO DI EROGAZIONE PER LE FORNITURE AD USO DOMESTICO.

AVVERTE che le infrazioni alle disposizioni della presente ordinanza, senza pregiudizio dell’azione penale quando non si configuri infrazioni alle norme del Codice penale, sono punibili con la sanzione amministrativa da € 25,00 a € 500,00, ai sensi della normativa vigente;

TRASMETTE la presente ordinanza al Comando di Polizia Municipale e alle altre Forze dell’ordine ai fini della vigilanza sull’osservanza delle disposizioni nella medesima contenute.

Contro il presente provvedimento può essere promosso ricorso avanti al TAR competente entro sessanta (60) giorni dalla data di emissione della presente o in alternativa con ricorso straordinario al Capo dello stato entro 120 giorni.

Responsabile del procedimento è l’Arch. Egino ORLANDO


IL SINDACO
(Avv. Francesco MUNDO)



Documenti allegati:
ORDINANZA N. 32 DEL 21/06/2017ORDINANZA N. 32 DEL 21/06/2017 (51,07 KB)








Comune di Trebisacce, Piazza della Repubblica
87075 Trebisacce (CS) - Telefono: 0981 550211 Fax: 0981 58388
P.Iva: 00378820781
E-mail: protocollo@comune.trebisacce.cs.it   E-mail certificata: protocollo.comune.trebisacce@pcert.postecert.it